Il miele al tiglio viene ricavato dai fiori dell’omonima pianta, molto diffusa nella nostra penisola, soprattutto nell’arco alpino, fino a 1500 metri,  nella regione del Piemonte.

Il miele di tiglio si presenta in una colorazione piuttosto chiara, ambrata. Come tutti i tipi di miele, tende naturalmente alla cristallizzazione, anche se per il tiglio essa è un’operazione che avviene piuttosto lentamente. Una volta cristallizzato, il miele di tiglio diventa color bianco-avorio. Al gusto, restituisce un sapore fresco, dolce, aromatico e che ricorda le erbe di montagna e la menta, pur conservando una certa intensità e persistenza. 

 Caratteristiche: oltre alla normale azione anti-infiammatoria, anti-batterica e anti-ossidante che